Le mamme di mattina.

Ovvero 5 tipologie di mamme che odio di mattina.

fullsizerender

RacheRock al suo primo giorno d’asilo.

L’asilo di RacheRock è un nido ma anche una materna e una scuola elementare passatemi il fatto che non mi entra ancora in testa la più moderna classificazione in scuola dell’infanzia, primavera e scuola primaria; comunque c’è un sacco di materiale umano su cui fare disquisizioni e con cui fare figuracce.

  • Gli Elfi: le mamme elfo sono quelle che arrivano a scuola col car sharing in pantaloni di cotone biologico da yoga e portano al seguito bambini trilingui con nomi particolarissimi  e panini di seitan farciti con muscolo di grano, sono quelle che alle 6 fanno il saluto al sole mentre io impreco perchè è finito il caffè e non trovo l’accendino e per cercarlo inciampo sul cane che vorrebbe uscire, quelle che per cena solo due verdure condite da semi e poi lavano i vestiti con le noci (certo mica macchiano i semi), queste sono senza dubbio fra le peggiori.
  • Le Montessoriane: la mamme di questa tipologia sono tutte un corri corri di attività altamente educative e di altissimo profilo pedagogico; dai nati per leggere si passa a teatro, piscina, circo, pasta di sale, ceste dei tesori e fanno a gara a chi usa la learning tower più bella naturalmente auto costruita con un DIY su pinterest, dibatterebbero per ore su quale sia l’approccio migliore per ogni cazzata e casa loro, vista la quantità di giochi in legno, è il paradiso delle tarme visitabile  tutti i fine settimana con il supplemento di un euro al biglietto dello zoo di paese.
  • Le Sex and the city: loro le vedi svettare sui tacchi altissimi, con la piega perfetta e i bimbi vestiti bene, scarpe pulite e zainetto luccicante sono quelle con la borsa di Machael Kors in ordine e il cellulare che squilla di continuo le trovi più tardi al bar fighetto a far colazione con un cappuccino al ginseng e un cornetto al carbone vegetale o sul gruppo delle mamme di whatsapp, sempre disponibili escluso il martedi e il venerdi che hanno palestra, sabato dal parrucchiere, mercoledi ricostruzione unghie,lunedi e giovedi acquagym.  Poi casomai ci sentiamo, casomai.
  • I Papà: loro non li odio, anzi li amo ma comunque al mattino non posso fare a meno di non notarli, li amo tutti; quelli ben vestiti tirati a lucido per andare in ufficio ma amo soprattutto quelli con le tute da operaio che si trascinano dietro bambini abbinati male e con le tute scoppiate, quelli sono i migliori perché sembrano confessare le proprie pene a piccoli uomini e piccole donne che li guardano come si guardano i supereroi, li salutano e se ne vanno a lavoro con le mollettine di Frozen in tasca.
  • Quelle come me: le mamme come me racchiudono tutto il peggio delle categorie sopracitate; sono quelle che arrivano con gli occhiali quando piove a dirotto, quelle che  mettono nello zainetto la maglietta di ricambio ma della sorella minore, quelle che segnano i figli in piscina e si scordano  di prenotare la lezione, quelle che dentro alla borsa di machael Kors c’hanno avanzi di cornetto e sigarette rotte, quelle che salutano i figli e ringraziano il cielo perché ancora non parlano e non sanno raccontare che il rumore della carta che ha mamma in tasca è di una merendina confezionata che mi ha dato in macchina per farmi stare ferma e allacciarmi le cinghie del seggiolino in santa pace.
Annunci

5 pensieri su “Le mamme di mattina.

  1. silvia ha detto:

    molto carino il tuo articolo….premetto sono Silvia e mi trovo al nono mese di gravidanza 😉 sai cosa penso? che sicuramente sarò una mamma ultimo tipo anche io, il mio must è la borsa piena di tutto e piena di nulla, con mozziconi di sigarette rotte o peggio ancora spente che imputridiscono le tasche della borsa hahahah…ognuno è quello è e ne deve essere orgoglioso.
    ho letto anche latri tuoi articoli, mi iscrivo al tuo blog per poter condividere un pò di cosine,
    se vuoi puoi fare lo stesso con il mio ti posto il link
    https://ilsalottodisilvia.wordpress.com
    a presto
    silvia

    Mi piace

I commenti sono chiusi.