Figlia con figlie.

fullsizerender-3

“Si dice che una donna diventi mamma nel momento in cui incrocia il primo sguardo con il proprio bambino. C’è una novità, non è un cazzo vero.”

Penso invece, che ci sia un giorno preciso nella vita di ogni donna in cui i segreti ti vengono rivelati tutti insieme tipo primo, secondo e terzo segreto di Fatima e in colpo solo bum, smacchi magliette che è una meraviglia, i calzini non spariscono più e soprattutto sai esattamente perché tuo figlio piange così forte. Deve succedere qualcosa tipo la notte di natale più bella che c’è o la folgorazione sulla via di Damasco una roba grossa insomma che ti apre le porte del Paradiso che ti tiene i vetri senza aloni anche se non li lavi e che non ti farà comprare più saponi e smacchiatori di ogni genere che devi mettere la scritta trasporti speciali sulla fiancata della macchina, sono sicura che è così; perché se non è così non capisco le nostre di mamme che in quattro e quattr’otto hanno casa pulita, vestiti stirati e senza neanche togliersi il filo di perle.

Io no, io sto sul divano e mi litigo la coperta con i cani perché ancora voglio fare un pò la figlia, voglio pranzare con la tisana limone e zenzero e poi un caffè come se avessi pranzato per davvero, le mie figlie capiranno che la mamma non è proprio come la nonna, la mamma fa un gran casino e fa le capriole meglio di loro e sbriciola più di loro e prende freddo e si becca il raffreddore esattamente come loro perché (a parte dimenticarmi sempre la giacca da qualche parte)ho deciso che voglio lasciare il filo di perle per quando sarò un pò più mamma o un pò più seria o pò più signora o per quando succederà quella roba grossa di tutti i segreti in colpo solo che ancora no, non è successa e fino ad allora io le magliette macchiate le porto in lavanderia, che ho scoperto, va bene anche così.

 

Annunci

3 pensieri su “Figlia con figlie.

I commenti sono chiusi.