Disobbedite e siate felici.

FullSizeRender.jpg

‘Fa il bravo e non rompere i coglioni a nessuno

                                                                                                                           cit.

Sono felice dell’educazione che sto dando alle mie figlie o linea di massima vale la citazione di cui sopra? Non lo so, no so davvero se affannarsi con i grazie prego scusa e perfavore sia la miglior forma di educazione che si possa dare o si tratta solo di ammaestrare una scimmietta, sempre più spesso mi capita riflettere su certe regole che normalmente diamo ai bambini come fossero dogmi ma che alla fine non portano assolutamente a nulla.

E’ maleducato un bambino di due anni che non saluta uno sconosciuto al bancone del bar? no, non lo conosce perché dovrebbe dare confidenza ad uno sconosciuto? O dovremmo stampare ai nostri figli pipponi apocalittici solo perché siamo cresciuti con l’idea che certe cose dovrebbero essere insegnate ai bambini?

Io mi rifiuto apertamente di obbligare le mie figlie a fare qualcosa di cui non percepiscono il senso, cresceranno e impareranno a non far vedere le mutande ai commensali o perlomeno solo ad alcuni, impareranno a non ruttare in pubblico anche se molti uomini devono ancora lavorarci su, impareranno anche che non si mangia con le mani anche se io non mangerei mai una cosa di cui non conosco la consistenza, ma impareranno con l’esperienza e non con le cazzate imposte da noi adulti.

Che poi mi chiedo sempre più spesso se tutte queste regole siano un pò gli smartphone dei nostri genitori, cioè non c’è alcuna differenza tra mia madre che mi diceva ‘stai ferma e buona sennò facciamo i conti a casa’  e noi che pur di farli stare buoni al ristorante ci andiamo solo con almeno il 90% di batteria altrimenti si ordina a domicilio.

Hai voglia a trascinarsi dietro risme di carta e fotocopie i pennarelli dopo 15 minuti saranno inevitabilmente sparsi sotto al tavolo o nella peggiore delle ipotesi nella zuppa di lenticchie della signora al tavolo accanto, per cui in linea di massima con buona pace di Maria Montessori vale il principio di cui sopra, fa il bravo e non rompere i coglioni a nessuno.

Specialmente a mamma e papà.

 

Annunci