Vivere senza il filtro.

Processed with VSCO with g3 preset
Lo scorso sabato ho partecipato al #mcdworkshop romano di “Ma Che Davvero?” e devo dire che è stato bello, c’era un sacco di bella gente ed una atmosfera davvero entusiasmante, Chiara ci ha accolte come fossimo tutte vecchie amiche, ci ha accolte in una location da urlo e abbiamo parlato di blogging, di personal branding e soprattutto di emozioni.

Le ragazze di #ItalianEye hanno fatto degli allestimenti top e ci hanno aperto le porte di Instagram, svelandoci tanti piccoli trucchi del mestiere.
Io dal mio piccolo blog ho ascoltato ma soprattutto mi sono presa qualche giorno per digerire la montagna di informazioni che ci hanno dato ed ho pensato che è vero.
E’ vero che un blog ha bisogno di costanza, di motivazione e di passione,
è vero che un blog ha bisogno anche di tanto tempo e tanta pianificazione e allora mi sono chiesta che direzione voglio che prenda questo piccolo incostante spazio. il workshop romano mi ha dato voglia di fare  bene o almeno di provarci; so che mi prenderò del tempo per sistemare un po’ di cosette ma anche che continuerò a scrivere non pensando troppo al marketing e pensando come sempre a chi è come me quotidianamente sull’orlo dell’esaurimento.
Continuerò a scrivere delle mie avventure come mamma ma anche di tutto quello che è la mia vita e la mia casa, continuerò a scrivere di quello che mi fa ridere e anche di quello che mi fa incazzare, con la solita modalità post di pancia, parolaccia sorriso dietro l’angolo, perchè nonostante tutto mi sento più pronta a postare su Instagram una casa in disordine che a far finta di vivere una vita dietro filtro.
Annunci

2 pensieri su “Vivere senza il filtro.

I commenti sono chiusi.